venerdì 25 novembre 2011

Cartoline da Google

Se nella pausa pranzo non sapete che fare, fuori fa freddo e non vi va di uscire, in tv ci sono sempre le solite cose, le chiacchiere da bar vi ammorbano, allora fate come me: fatevi un viaggio! Non QUEL viaggio, drogati!!! Un viaggio in altri luoghi. Basta andare su Google, clikkare su Maps e scegliere un qualsiasi posto della terra dove sia già passata la Google Car. Potete andare in America, in Russia, in Australia o anche dal vostro amico che sta a Treviso. Non serve fare le valige, non occorre prenotare il volo e non si paga l'albergo. 
Io oggi sono stata in Spagna.

C'ero già stata altre volte. Dal vivo. Ma sono voluta tornare nei posti che mi sono rimasti impressi. 
Sono stata a Santa Cruz. Un paesino che con quel nome doveva essere tipicamente spagnolo! Vai in Spagna e non ti fermi in un posto che si chiama Santa Cruz?! Sia mai! Ci siamo stati una notte. Abbiamo girato il paese col camperino mentre le vecchine col fazzoletto e i bambini per strada ci guardavano incuriositi. Abbiamo parcheggiato vicino ad una chiesetta e siamo andati a bere un aperitivo in piazza. Per due birre accompagnate da tapas a base di pane con sopra una roba che pareva ragù, nella piazza principale del paese, abbiamo speso meno che prendere un'acqua minerale nel più nascosto bar di Trieste. Il tutto corredato dai sorrisi e dagli  inchini del cameriere emozionato. Chiaramente non si vedono molti forestieri a Santa Cruz. 

Sono tornata sulla strada che abbiamo fatto per andare da Madrid verso il sud. Lunga ed estremamente pallosa fatta eccezione per la presenza di qualche toro vero e di qualcun altro finto. Di quel tragitto mi ricordo il caldo e le cicale. 


Poi volevo visitare Gibilterra, visto che durante quel viaggio me l'ero persa avendo lasciato la carta d'identità in appartamento! Ho passato una mezz'oretta al fresco dell'aria condizionata dell'ufficio turistico antistante il confine, mentre il papà di Silvia (che allora era soltanto il mio ragazzo) si faceva il giro della ridente cittadina. Pare non mi sia persa niente. E pare che nemmeno la Google Car abbia potuto entrare nella blindatissima colonia britannica. Ma che c'avranno da nascondere sti inglesi??







3 commenti:

  1. A Trieste!? Passa x Udine la prossima volta! La mia città!!

    RispondiElimina
  2. A Udine capito spesso! Però è un po' troppo umida per i miei gusti.... :) E a Milano come si sta?

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...